Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
Unione Industriale Torino
Seguici su     
BLOG OPEN UI

ENGLISH   |   UI FOR YOU   |   Login
Contatti

 

Via Manfredo Fanti n. 17
10128 TORINO

 

Tel. 011.5718.660
Fax 011.5718.235

 

e-mail: impiantisti@ui.torino.it

Impianti Tecnologici ed Efficienza Energetica - Documento - 20/11/2020

Sentenza del Consiglio di Stato, Sezione V, n. 6761 del 2 novembre 2020

In materia di clausola sociale nel passaggio di consegne tra appaltatori.

Il caso specifico si riferisce all’esclusione dell’aggiudicatario provvisorio a seguito di verifica sul rispetto dei minimi salariali, in quanto la stazione appaltante ha l’offerta complessivamente incongrua e non conforme a minimi, nonché tale da non garantire il rispetto della clausola sociale e delle previsioni del capitolato di gara.

Secondo la stazione appaltante, infatti, la verifica di congruità dell'offerta evidenziava che il prezzo offerto non era sufficiente ad assicurare lo svolgimento del servizio secondo le modalità previste nel disciplinare di gara e nel capitolato con specifico riferimento agli obblighi dell'aggiudicatario in relazione alla tutela del personale impiegato nel precedete appalto.

I Giudici (citando il Cons. Stato, sentenza n. 6148/2019) ribadiscono, riformando la sentenza di prime cure, che la clausola sociale non comporta “alcun obbligo per l’impresa aggiudicataria di un appalto pubblico di assumere a tempo indeterminato ed in forma automatica e generalizzata, nonché alle medesime condizioni, il personale già utilizzato dalla precedente impresa o società affidataria, ma solo che l’imprenditore subentrante salvaguardi i livelli retributivi dei lavoratori riassorbiti in modo adeguato e congruo.

Il Collegio rileva che “l'obbligo di mantenimento dei livelli occupazionali propri del precedente appalto va contemperato con la libertà d'impresa e con la facoltà ad essa correlata di organizzare lo svolgimento del servizio oggetto dell'appalto secondo modalità coerenti con la propria organizzazione imprenditoriale, anche al fine di realizzare economie di costi da valorizzare per la partecipazione alla gara”.

UNIONE INDUSTRIALE TORINO - VIA MANFREDO FANTI, 17 - 10128 TORINO - T (+39) 011 57181 F (+39) 011 544634 - COD. FISCALE 80082190010