Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
Unione Industriale Torino
Seguici su     
BLOG OPEN UI

ENGLISH   |   UI FOR YOU   |   Login

Estero - Evento - 28/10/2019

ISRAELE: MISSIONE IMPRENDITORIALE PER SMART MOBILITY SUMMIT – Tel Aviv 28/29 ottobre 2019

Missione imprenditoriale dell’Unione Industriale di Torino dedicata ad approfondire le opportunità di collaborazione con le aziende israeliane.

Vi segnaliamo che stiamo organizzando, in collaborazione con l’Ambasciata di Israele in Italia, una Missione imprenditoriale in Israele in occasione dell’edizione 2019 del “Smart Mobility Summit”.

La manifestazione, giunta alla 7° edizione ed organizzata in collaborazione con EcoMotion, si concentra sulle tecnologie innovative dei settori della mobilità intelligente: dalle auto connesse e autonome ai carburanti alternativi, dai sistemi di trasporto intelligenti alle soluzioni smart city. Ospitato dal Primo Ministro israeliano, l’evento vuole rinnovare il dialogo sugli approcci più avanzati al mondo per quanto riguarda il trasporto, le tecnologie all’avanguardia e i futuri modelli di business, e sarà l’occasione per illustrare l’ambizioso obiettivo di Israele di ridurre notevolmente il consumo di petrolio del paese entro il 2025. La due giorni (28 e 29 ottobre) prevede, oltre all’esposizione, un fitto programma di workshop e tavole rotonde sul tema della mobilità e, soprattutto, sarà possibile organizzare incontri B2B con le aziende israeliane presenti e già visibili sul sito a questo LINK.

 

 

PROGRAMMA DELLA MISSIONE

Il programma provvisorio dell’evento sarà consultabile a breve sul sito web.

È previsto l’arrivo della delegazione italiana a Tel Aviv durante la serata di domenica 27 ottobre. I giorni 28 e 29 saranno dedicati ai lavori che si terranno presso l’Intercontinental Hotel di Tel Aviv, ove si svolgeranno seminari di approfondimento settoriale, momenti istituzionali ed incontri b2b con le aziende israeliane presenti al Summit. La lingua dei lavori sarà l’inglese.

 

COME ADERIRE

La partecipazione alla Missione e ai B2B è gratuita, previa compilazione del form allegato, da inviare a export@ui.torino.itentro il prossimo 30 luglio. Sul form sarà possibile indicare quali aziende si vogliono incontrare (scegliendole dall’elenco consultabile a questo LINK). L’elenco delle richieste di incontro sarà inviato alle controparti israeliane per accettazione e organizzazione dei B2B. Qualora il profilo dell’azienda italiana iscritta dovesse presentare elementi di incompatibilità rispetto all’interesse delle controparti israeliane, sarà cura degli organizzatori darne tempestiva comunicazione.

 

ORGANIZZAZIONE E LOGISTICA

La partecipazione alla missione è gratuita per tutte le imprese e prevede un limite massimo di aziende partecipanti.

Le spese di viaggio, di alloggio, di vitto, di eventuale interprete saranno a carico di ciascun partecipante.

Informazioni logistiche più dettagliate sui voli suggeriti e sulle prenotazioni alberghiere, verranno trasmesse con successiva circolare logistica alle aziende che avranno manifestato il loro interesse a partecipare.

 

PERCHE’ PARTECIPARE

Grazie ad una forte politica volta all'innovazione, Israele e' considerato uno dei Paesi leader a livello mondiale per lo sviluppo di nuove tecnologie. Israele segue solo Stati Uniti e Cina per numero di aziende quotate al NASDAQ (83) ed è il primo Paese al mondo per numero di start-up per abitante e il secondo per investimenti di capitale di rischio pro capite (293 dollari). Terzo Paese al mondo per capacità innovativa, Israele investe il 4,3 per cento del PIL in ricerca e sviluppo (3,7 la parte delle aziende di cui la metà straniere). L’alta tecnologia contribuisce al 12% del PIL prodotto dalle aziende (“business sector GDP”), occupa l'8,3% della forza lavoro con un salario più che doppio rispetto alla media nazionale e crea oggi circa il 43% delle esportazioni industriali del Paese. Le start-up sono circa 5.000 - ogni anno ne nascono circa 600 e 400 sono gli accordi di venture capital - una su otto ha successo e la media delle “exit” è intorno a 80 milioni di dollari (nel 2017 il valore totale ha raggiunto 24 miliardi di dollari, di cui 15 solo per Mobileye). Ad oggi si contano più di 300 centri di ricerca e sviluppo aperti da imprese multinazionali provenienti da Stati Uniti, Europa e Asia (ad esempio Intel, Microsoft, Cisco, IBM, Google, Facebook ed altre ancora).

L'Italia è vista come uno dei principali partner commerciali e alleato strategico in campo industriale, data la limitata dimensione dell'industria israeliana. I forti legami culturali e storici e la complementarietà' dei sistemi, rendono l'Italia un partner privilegiato, come è stato recentemente ribadito dall’Ambasciatore israeliano durante l’incontro con le nostre aziende dello scorso ottobre.

L’obiettivo di questa Missione sarà quindi quello di dare vita a nuovi rapporti di partnership tecnologica ad alto contenuto di innovazione ed implementare le collaborazioni con la nostra industria italiana: un naturale complemento nel passaggio dalla fase di ricerca e brevettazione a quella di realizzazione e commercializzazione dei prodotti finiti.

 

Il nostro Servizio Estero (export@ui.torino.it; 011.5718296 – 264) rimane a disposizione per qualsiasi informazione.

UNIONE INDUSTRIALE TORINO - VIA MANFREDO FANTI, 17 - 10128 TORINO - T (+39) 011 57181 F (+39) 011 544634 - COD. FISCALE 80082190010